Archivi tag: Music

MEGAFAUN!

Era il 2008 quando i ” MEGAFAUN ” esordivano con il loro primo album ” Bury   The Square “, e sinceramente parlando di strada ne hanno fatta davvero molta. Parlare di loro ci risulta una cosa molto facile, indubbiamente colti, capaci di attraversare il folk, il rock con la medesima facilità rendendo le loro ballate accattivanti. Secondo noi questo è proprio il periodo giusto per tendere l’attenzione o ancora meglio…L’orecchio a questo trio che partito dal North Carolina è stato capace nel tempo di affermarsi, di differenziarsi da tutto il resto. Merito, fortuna, ognuno la veda come meglio crede, ma per chi ancora non ha avuto l’occasione di dedicare a loro un pò di tempo, vi spieghiamo noi come fare!

Myspace: http://www.myspace.com/megafaun

WebSite: http://www.megafaun.com/

Blog: http://megafaun.tumblr.com/

 

THE TALLEST MAN ON EARTH – ” La chitarra Svedese “

Matsson era apparso velocemente nelle nostre vite con ” Shallow Grave “, il suo tocco delicato, il modo in cui suona la chitarra ci aveva davvero sorpreso. In ” The Wild Hunt “, ci ha fatto capire una cosa questo ragazzo. Non serve alle volte portare all’esasperazione il proprio modo di suonare, non occorre sempre evolversi, mescolare o complicarsi la vita, basta la semplicità e la precisione, magari con l’aggiunta della delicatezza. Questo ci aveva proposto e questo ha rifatto, fa quello che meglio sa fare, e lo fa ancora una volta davvero bene.

Per chi ancora non lo conoscesse: http://www.myspace.com/thetallestmanonearth

THE WILD HUNT ( Dead Oceans ) 2010

Tracklist

1. The Wild Hunt
2. Burden Of Tomorrow
3. Troubles Will Be Gone
4. You’re Going Back
5. The Drying Of The Lawns
6. King Of Spain
7. Love Is All
8. Thousand Ways
9. A Lion’s Heart
10. Kids On The Run

SCHOOL FOR ROBOTS ” Divining rod of rock music “

Se vi capiterà mai un giorno di attraversa il Massachusetts, dovete farlo assolutamente ascoltando ” SCHOOL FOR ROBOT “. Ci sono almeno tre ottime ragioni per farlo. La prima è che il 95% di voi non conosceva fino ad oggi la loro esistenza. La seconda è che sono dannatamente caldi, le chitarre sono precise, pulite, senza errori, il loro basso ti fa muovere il piede, mentre in macchina, guardi fuori dal finestrino e pensi a cosa berrai stasera. Il rullante stimola, mentre la tua camica di flanella sintetica ti irrita il collo. C’è di tutto dentro di loro, si scorre velocemente da Elvis Costello fino a quel genio di Tom Petty, passando per Buena Vista social club. La terza è che il sax di Mike è davvero elettrizzante.

Per chi volesse conoscerli meglio, abbandonare il solito palinsesto da rotazione televisia allora, basta cliccare qui: http://www.myspace.com/schoolforrobots

school_for_robots_full

Pantiero Festival ” Cannes 8-11 Agosto “

Come ogni anno, dall’8 all’11 Agosto, nella splendida Cannes, prende vita uno dei festival più interessanti dell’estate Europea. Il Pantiero Festival, una rassegna – evento di musica elettronica che quest’anno differenziata sempre su 4 giorni, propone il meglio delle nuove proposte e dei paladini del movimento elettronico – nu disco presente sul mercato. Proviamo ora a darvi qualche informazione in più sull’evento che merita davvero.

Ingresso giornaliero è di 24 euro, l’ingresso per l’intera manifestazione è di 50 euro. La line up è così suddivisa:

SABATO 8 AGOSTO

– 22.00 THE CAP

– 21.10 FUJIYA & MIYAGI

– 22.25 ESG

– 23.40 EBONY EBONY

DOMENICA 9 AGOSTO

– 20.00 NAIVE NEW BEATERS

– 21.00 STUK IN THE SOUND

– 22.15 KAP BAMBINO

– 23.30 LATE OF THE PIER

LUNEDI’ 10 AGOSTO

– 20.00 KID ACNE

– 21.15 KRAZY BALDHEAD feat BEAT ASSAILLANT & OUTLINES

– 22.15 YO! MAJESTY

– 23.30 LADY SOVEREIGN

MARTEDI’ 11 AGOSTO

– 20.00 THE OSCILLATION

– 21.00 REBOTINI

– 22.05 MR. OIZO

– 23.10 EROL ALKAN

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’EVENTO http://www.festivalpantiero.com

concert-festival-pantiero-terrasse-du-palais-des-festivals-cannes

Franz Ferdinand ” Blood “

Parliamo dei Franz Ferdinand e di ” Blood “, una sorta di album a metà, del quale forse non si è discusso molto. Fu rimandato ed ora finalmente eccolo. L’album non è qualcosa di inascolato e completamente nuovo, è più una sortà di rivisitazione delle proprie sonorità mescolate con altri stili. Sicuri che ad ascoltarlo ci sarà da divertirsi. La band infatti ha spaziato molto, si è messa in gioco, e ha lavorato duramente per amalgamare tutto il materiale, ritornelli, una batteria mooooolto disco, e chitarre che lasciano il segno. Ci sembra un buon lavoro, per lo meno divertente rispetto ad altre cose ascoltate!

Per maggio informazioni sulla band, cliccate!!! ho detto cliccate!!!  http://www.myspace.com/franzferdinand oppure http://www.franzferdinad.co.uk

franz-ferdinand

Klaxons ” Scivola l’album “

L’Inghilterra aveva ricoperto il loro ” Myths of the Near Future ” con premi, elogi e commenti favorevoli. Il successo poi, non si è certamente fatto attendere anche lontano dalla loro patria. Voci di corridoio, ci avevano informati che la band fosse scesa a Milano per registrare il loro nuovo album, ma a quanto pare una parte del materiale prodotto, nello stesso studio dove Ennio Morricone aveva prodotto alcuni dei suoi più grandi capolavori, non ha trovato parere favorevola dalla loro casa discografica, che ha imposto una nuova registrazione di parte del materiale consegnato, facendo così slittare l’album! C’è attesa, il genere è quello che ormai tutti conosciamo, ma vogliamo dare tanta fiducia a questa band..

Per maggiori informazioni: http://www.myspace.com/klaxons

klaxons21

The Yolks ( Indie / Pop )

Quando pensate alla Francia, non ci sono solamente i Phoenix, o i Cazals, ma anche ” THE YOLKS “. Melodici al punto giusto, c’è un pò di tutto dentro loro, da Herman Dune passano per i Clash. Sono giovani..ehi ehi..lo so cosa stai pensando…li ascolti e dici…” SI BEH NULLA DI NUOVO..”, ovvio fosse stato qualcosa di nuovo te lo venivo a dire, perdendomi l’esclusiva!. E’ un prodotto carino, gli assoli sono semplici, se vogliamo banali, ma almeno ti entrano in testa, la batteria è dritta, tranquilla sicura, nessuno di loro va verso virtuosismi inutili, è una melodia pulita in tutto per tutto, basata su una struttura solida ma non per questo pesante. Stiamo a vedere, che il red carpet non si stenda anche per loro!!!

Per saperne di più, il gioco è sempre lo stesso, la vostra manina santa che vi ha fatto la mammina, deve premere il topo a pile, che avrete precedentemente spostato su questo link! http://www.myspace.com/theyolksmusic

l_f5b036d4df624a4e2c89ceb9af4e1a11